24.08.2022

Il peso globale delle malattie renali

women

Scritto da Justyna Wiraszka 

Tempo di lettura: 4 minuti

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, le malattie non trasmissibili sono tra le dieci maggiori minacce alla salute umana. Oltre il 70% di tutti i decessi nel mondo sono causati da patologie non trasmissibili come il cancro o le malattie cardiache. La malattia renale cronica (CKD) è una di queste patologie e può essere causata da condizioni mediche comuni come il diabete o l'ipertensione.

In questo blog approfondiremo gli effetti della malattia renale cronica, le sue cause e il suo impatto sulla salute globale.

 

Diagnosi della CKD

I livelli di cistatina C nel sangue possono aiutare a rilevare la CKD. Questi valori vengono utilizzati per stimare la velocità di filtrazione glomerulare (eGFR), un indice che permette di valutare la capacità dei reni di filtrare il sangue. 

La capacità di filtrare il sangue è una delle funzioni più importanti dei reni, i quali rimuovono le sostanze dannose o non necessarie all'organismo, come le tossine, il sale in eccesso e altri prodotti di scarto, conservando invece quelle preziose per il corpo. Inoltre, i reni agiscono come regolatori, responsabili del mantenimento di un ambiente equilibrato all'interno del corpo, la cosiddetta omeostasi, di cui abbiamo bisogno per rimanere in buona salute. 

 

L'effetto della CKD sulla salute globale

Come possiamo vedere, la funzione dei reni è essenziale per il funzionamento del corpo umano, eppure la malattia renale cronica colpisce una grande parte della popolazione. In tutto il mondo, circa 850 milioni di persone sono affette da una qualche forma di malattia renale. Si stima che l'11% della popolazione, ovvero 1 persona su 10, soffra di malattie renali croniche.

CKD

 

Fattori di rischio della CKD

La malattia renale cronica può essere causata da diversi fattori, come condizioni di salute e scelte di vita errate, molti dei quali sono molto comuni. I fattori di rischio che possono influire sulla funzionalità dei reni sono i seguenti:

  • Diabete di tipo 1 e 2: circa 1 adulto su 3 con diabete sviluppa la CKD. Secondo i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, l'elevata glicemia può danneggiare i reni che, con il passare del tempo, possono smettere di filtrare il sangue come dovrebbero, il che può portare alla malattia renale cronica.
  • Pressione alta (ipertensione): Secondo il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Disease, la pressione alta può restringere i vasi sanguigni, danneggiandoli e indebolendoli in tutto il corpo, compresi i reni. Se i vasi sanguigni dei reni sono danneggiati, potrebbero non funzionare più correttamente. Ciò significa che non sono in grado di eliminare tutte le scorie e i liquidi in eccesso dal corpo, il che può far aumentare ulteriormente la pressione sanguigna, creando un circolo vizioso pericoloso e causando ulteriori danni, fino a portare all'insufficienza renale.
  • Storia familiare di insufficienza renale: Il diabete e l'ipertensione sono le cause più comuni di malattie renali. Secondo l'American Kidney Fund, entrambi si manifestano in famiglia. Potresti essere a rischio di queste malattie se a un parente stretto (genitore, nonno o fratello) è stata diagnosticata una o entrambe. Inoltre, è possibile ereditare una serie di malattie renali causate da disturbi genetici, come la malattia del rene policistico.
  • Età avanzata: Con l'avanzare dell'età, invecchiano anche i reni. Sebbene le malattie renali possano svilupparsi a qualsiasi età, le persone con più di 60 anni hanno maggiori probabilità di svilupparle. 
  • Obesità: L'obesità aumenta il rischio di diabete e pressione alta, le cause più comuni di malattie renali. Anche se non soffri di diabete o di pressione alta, l'obesità stessa può portare allo sviluppo di una malattia renale e accelerarne il decorso. L'aumento di peso influisce sui reni, che sono sottoposti a un lavoro supplementare per filtrare le scorie. Con il tempo, la pressione extra sui reni può portare a un aumento del rischio di malattie renali.
  • Fumo: Il fumo può compromettere l'efficacia dei farmaci utilizzati per trattare l'ipertensione. Il fumo rallenta il flusso sanguigno verso organi importanti come i reni e può peggiorare la malattia renale.
  • Uso prolungato di FANS: I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l'ibuprofene, sono stati associati a lesioni renali acute nella popolazione generale e alla progressione della malattia nei soggetti affetti da CDK.

A causa delle sue molteplici cause, la malattia renale cronica colpisce la salute di molte persone in tutto il mondo. Numerosi rapporti considerano la CKD un pesante fardello per la salute globale. 

La sensibilizzazione sulla malattia renale cronica e sui modi per prevenirla è considerata una delle questioni più urgenti per la salute umana nel mondo di oggi. Oggi più che mai abbiamo bisogno di maggiori opportunità per rilevare una ridotta funzionalità renale.

 

È qui che il Bloom Kidney Test si rivela utile.

Il Bloom Kidney Test è in grado di misurare il livello di cistatina C nel sangue e di fornire risultati in 10 minuti. Basandosi sulle ricerche condotte dal team medico di Bloom e sulle linee guida sanitarie stabilite, l'App Bloom può aiutarti a leggere e comprendere i risultati del test. 

 

Sei interessato a saperne di più? Leggi qui le informazioni sul Bloom Kidney Test per scoprire se è adatto a te. 

Sei pronto per un test? Dai un'occhiata ai centri di analisi Bloom per trovarne uno vicino a te.

 

Riferimenti

Eknoyan, Garabed, Norbert Lameire, K. Eckardt, B. Kasiske, D. Wheeler, A. Levin, P. E. Stevens, R. W. Bilous, E. J. Lamb, and J. Coresh. “KDIGO 2012 Clinical Practice Guideline for the Evaluation and Management of Chronic Kidney Disease.” Kidney Int 3, no. 1 (2013): 5–14.

Eckardt KU, Coresh J, Devuyst O, et al. Evolving importance of kidney disease: from subspecialty to global health burden. Lancet. 2013;382(9887):158-169. doi:10.1016/S0140-6736(13)60439-0. Accessed August 22, 2022. 

Inker LA, Perrone RD.  Assessment of kidney function. UpToDate. https://www.uptodate.com/contents/assessment-of-kidney-function. Published 2021. Accessed January 19, 2022.

Feng, Jia-fu, Ling Qiu, Lin Zhang, Xue-mei Li, Yu-wei Yang, Ping Zeng, Xiu-zhi Guo, et al. “Multicenter Study of Creatinine- and/or Cystatin C-Based Equations for Estimation of Glomerular Filtration Rates in Chinese Patients with Chronic Kidney Disease.” PloS One 8, no. 3 (2013): e57240. https://doi.org/10.1371/journal.pone.0057240.

Stevens, Lesley A., Josef Coresh, Christopher H. Schmid, Harold I. Feldman, Marc Froissart, John Kusek, Jerome Rossert, et al. “Estimating GFR Using Serum Cystatin C Alone and in Combination with Serum Creatinine: A Pooled Analysis of 3,418 Individuals with CKD.” American Journal of Kidney Diseases: The Official Journal of the National Kidney Foundation 51, no. 3 (March 2008): 395–406. https://doi.org/10.1053/j.ajkd.2007.11.018. 

Centers for Disease Control and Prevention. National Chronic Kidney Disease Fact Sheet. In: U.S. Department of Health and Human Services, ed. Atlanta, GA: Centers for Disease Control and Prevention,; 2017. Accessed: June 20, 2022. 

NHS England. Overview -Chronic kidney disease. 2019. https://www.nhs.uk/conditions/kidney-disease/. Accessed June 20, 2022.

National Kidney Foundation. Cystatin C. https://www.kidney.org/atoz/content/cystatinC. Accessed June 20, 2022.

Shopping Cart
Your shopping cart is empty.
Total

Tax included and shipping calculated at checkout.